Un libro d’artista per Lalla Romano

Ritorno a Vetan - Carlo MilaniLa  fascinazione della persona di Lalla Romano attraverso la conoscenza della sua scrittura e  della sua  pittura, del suo dire  e del suo essere ha permesso ad artiste ed artisti provenienti da diverse culture di realizzare dei libri d’artista che vengono esposti nella sala Lalla Romano presso la Biblioteca Nazionale Braidense.

Un percorso di studio – che si è snodato attraverso letture, incontri, stimoli visivi e tattili –  ha consentito ad ogni artista  di elaborare pensieri e forme utilizzando diversi linguaggi visivi.

Argentina, Brasile, Cile, Finlandia, Germania, Giappone, Italia, Polonia, Romania e Russia i paesi di origine delle artiste e degli artisti che –  come scrive Cristina Rossi nel testo di presentazione della mostra –  “hanno espresso nelle loro opere l’esigenza di uno sguardo, di uno squarcio di verità che parte dal profondo e crea quel sentimento di sospensione del tempo, come una pausa in musica, che si coglie nelle pitture di Lalla Romano. I materiali più diversi con i quali sono realizzati i libri d’artista – dalle fibre della carta a mano a quelle tessili, dalla plastica al metallo – creano un insieme sobrio e scelto di oggetti che ben interpretano una questione fondante, quella del rapporto tra le arti e, in particolare, tra letteratura e pittura”.

Sala Lalla Romano presso la Biblioteca Nazionale Braidense
Milano, via Brera 28 

 

Titolo: Libri d’artista per Lalla Romano
Mostra: collettiva
Artiste e artisti: Mara Caruso, Marco Esteban Cavallaro, Chiò, Marisa Cortese, Danila Denti, Carolina Di Letto, Zulema Eleo, Fernanda Fedi, Mavi Ferrando, Gretel Fehr, Dorothea Fleiss, Roberto Gianinetti, Pirjo Heino, Kazumi Kurihara, Anna Lambardi, Alessio Larocchi, Nadia Magnabosco, Marilde Magni, Carlo Milani, Lorenza Morandotti, Susanne Muller, Antonella Prota Giurleo, Evelina Schatz, Dana Sikorska, Antonio Sormani, Anja Mattila Tolvanen, Vittorio Tonon, topylabrys, Yuko Tsukamoto e, con un libro collettivo,  Estelita Branco, Leci Bohn, Maria Do Carmo Toniolo Kuhn, Sandra Fraga, Sirlei Caetano.
Testo critico: Cristina Rossi
Inaugurazione: sabato 22 novembre ore 11 con interventi di Cristina Rossi e di Antonella Prota Giurleo. Introduce Antonio Ria.
Durata:  sino a sabato 13 dicembre
Sede: Biblioteca Nazionale Braidense, via Brera 28 Milano
Orari: mercoledì 10 – 12; sabato 10,30 – 12
Curatrice: Antonella Prota Giurleo

Share Button